Venezia

venezia

Un luogo incantato. Uno di quei posti in cui ti ritrovi improvvisamente innamorato e nemmeno ti sei accorto che ti stava accadendo, proprio come diceva Henry James. La magia di Venezia è ancora lì. Costruita su solidi pali che sprofondano nel fango per poggiare sul più consistente terreno detto 'caranto', sorge in italia nella laguna veneta. solo qui, passo dopo passo e dietro a ogni angolo si catturano scorci talmente romantici da farci commuovere. lì, dove l'intrico di strette calle affollate di turisti s'interseca con placidi e solitari canali custoditi gelosamente dai muri umidi che affondano le radici nell'acqua. lì, dove affabili gondolieri remano al ritmo di una canzone dialettale deliziando una coppia di attempati stranieri accoccolati nel velluto rosso di comode poltroncine. lì, dove un gatto sonnecchia in un andito seminascosto che pare impossibile da raggiungere senza un tuffo e una ragazza, seduta sul davanzale di una finestra a picco sul canal grande, si gode il tiepido sole di settembre.

 

A Venezia molti abitanti accedono al proprio cortile direttamente dai canali; la barca sostituisce l'auto, il vaporetto la metropolitana e i canali le autostrade. Non ci sono lunghe file ai semafori o l'odioso strombettare dei clacson ma solo il lento tamburellare dei passi della gente e il gorgogliare dei motori delle imbarcazioni. A Venezia floridi giardini dall'inimmaginabile bellezza si schiudono verso l'acqua, stretti balconi accolgono un orto casalingo e pittoreschi ponticelli fungono da viale d'accesso al portone di casa. Qui l'odore del pesce al mercato e della brezza lagunare non fanno arricciare il naso perché sono una parte inscindibile di questo luogo unico sulla terra. 

calli venezia