Rovigo

Chiesa rotonda santa maria soccorso rovigo

Rovigo vive adagiata nel cuore del Polesine ed è accarezzata dalla brezza marina che arriva dal vicino Delta del Po. Meno appariscente di altre località venete, rappresenta per molti una scoperta artistica, culturale e ambientale. Le testimonianze architettoniche presenti lungo le vie cittadine raccontano una città nata come feudo vescovile che nel periodo medievale si arricchisce in monumenti e palazzi. Tra tutte spiccano la Torre Donà, emblema della città, e la Torre Mozza, residui dell'antica fortificazione medievale.

Rovigo centro

A segnalare, invece, la presenza della Repubblica Serenissima, nel centro cittadino troviamo il signorile Palazzo Roncale e Palazzo Roverella. Quest'ultimo edificio, oggi restaurato, è la nuova sede della pinacoteca dell'Accademia dei Concordi, una delle più importanti del Veneto e luogo di prestigiose mostre contemporanee. Di particolare interesse è il Santuario della Beata Vergine del Soccorso, detto la Rotonda per la sua planimetria ottagonale, a cui si affianca il campanile del Longhena. Poco lontano si erge Il Duomo, altro edifico religioso che conserva i tratti architettonici dell'arte barocca. Per chi è alla ricerca di un angolo di tranquillità, è possibile visitare il Monastero Olivetano di San Bartolomeo, un' oasi di pace per una pausa contemplativa. Per conoscere Rovigo e le sue tradizioni è d'obbligo infine una visita al Museo dei Grandi Fiumi, dedicato alla storia della civiltà contadina sospesa tra terra e acqua, ma da sempre legata ai ritmi del fiume Po e del vicino mare.

Scopri QUI le località principali nella provincia.

Scopri QUI gli itinerari cicloturistici principali

Scopri QUI i principali percorsi d'acqua

Bologna

bologna piazza 11

Città d’arte, cultura e commercio con un'efficiente struttura fieristica e una rinomata tradizione manifatturiera e motoristica, Bologna è nota per i quasi 40 km di portici, i più lunghi del mondo.

Chiamata anche la “Dotta”, per via della sua antica Università, e la “Grassa” per la sua gastronomia, la città si
fregia del titolo "Città creativa della Musica UNESCO" e vanta un centro storico medievale tra i più estesi e meglio conservati d’Europa, brulicante di locali, osterie, teatri e botteghe.

Patria di grandi artisti tra cui Giorgio Morandi, Guido Reni, i Carracci, Guercino, Aspertini, il suo fascino ha
catturato anche personaggi illustri come Mozart, Carducci, Dante, Rossini e il Nobel per la Fisica, Guglielmo Marconi.

Verona

arena verona        

 

Verona con la sua storica Arena, simbolo della città, per grandezza il terzo anfiteatro romano d’Italia, che d’estate si trasforma nel palcoscenico di grandi spettacoli, concerti e stagioni liriche. Ma Verona è famosa nel mondo anche per essere la città degli innamorati. Qui, infatti, sorge la casa di Giulietta, con il celebre balcone, che rievoca la travagliata storia d’amore raccontata dal grande Shakespeare.
Sito UNESO dal 2000, Verona è uno splendido esempio di integrazione urbanistica, architettonica e artistica dei diversi periodi storici che si sono succeduti nell’arco di 2000 anni. 
Piazza Erbe ne è la massima espressione: architetture dell’epoca romana, medioevale e rinascimentale armoniosamente integrate a quelle dell’epoca scaligera e dei palazzi ottocenteschi. 
A poca distanza Piazza dei Signori, il salotto di Verona, altro esempio di perfetta stratificazione storica ornata dal monumento dedicato a Dante Alighieri.

piazzaerbeg

 

Venezia

venezia

Un luogo incantato. Uno di quei posti in cui ti ritrovi improvvisamente innamorato e nemmeno ti sei accorto che ti stava accadendo, proprio come diceva Henry James. La magia di Venezia è ancora lì. Costruita su solidi pali che sprofondano nel fango per poggiare sul più consistente terreno detto 'caranto', sorge in italia nella laguna veneta. solo qui, passo dopo passo e dietro a ogni angolo si catturano scorci talmente romantici da farci commuovere. lì, dove l'intrico di strette calle affollate di turisti s'interseca con placidi e solitari canali custoditi gelosamente dai muri umidi che affondano le radici nell'acqua. lì, dove affabili gondolieri remano al ritmo di una canzone dialettale deliziando una coppia di attempati stranieri accoccolati nel velluto rosso di comode poltroncine. lì, dove un gatto sonnecchia in un andito seminascosto che pare impossibile da raggiungere senza un tuffo e una ragazza, seduta sul davanzale di una finestra a picco sul canal grande, si gode il tiepido sole di settembre.

 

A Venezia molti abitanti accedono al proprio cortile direttamente dai canali; la barca sostituisce l'auto, il vaporetto la metropolitana e i canali le autostrade. Non ci sono lunghe file ai semafori o l'odioso strombettare dei clacson ma solo il lento tamburellare dei passi della gente e il gorgogliare dei motori delle imbarcazioni. A Venezia floridi giardini dall'inimmaginabile bellezza si schiudono verso l'acqua, stretti balconi accolgono un orto casalingo e pittoreschi ponticelli fungono da viale d'accesso al portone di casa. Qui l'odore del pesce al mercato e della brezza lagunare non fanno arricciare il naso perché sono una parte inscindibile di questo luogo unico sulla terra. 

calli venezia

Padova

Padova prato della valle santa giustina

Città di grandi tradizioni artistiche e culturali, Padova vanta oltre 3000 anni di storia, che hanno lasciato in eredità alla città una miniera di monumenti di grande valore storico-artistico. E' una città culturalmente viva tutto l'anno e vi offre una fitta rete di eventi da non perdere. Dall'arte alla musica, dal teatro al cinema, dallo sport al folklore: sono tante le occasioni di incontro per poter vivere il territorio, tanti i momenti di confronto tra contemporaneità e tradizione in cui riscoprire riti, storie e culture della nostra città.

Scopri QUI cosa non puoi perdere nella città di Padova e come organizzare la tua visita

Scopri QUI i principali itinerari nella provincia di Padova

Scopri QUI gli itinerari cicloturistici in provincia di Padova

Ferrara

Ferrara

Una città straordinaria, dove il fascino e l'atmosfera del suo glorioso passato si sono conservati nel tempo in armonia con la vivacità culturale del presente.

Ferrara è stata un importante centro medioevale e una delle corti più sfarzose del Rinascimento. Nasce di qui la sua fisionomia del tutto particolare: dalla somma, armoniosa e inimitabile, dell'intrigo di strade ombrose e irregolari dei suoi quartieri medievali e degli  spazi ariosi, luminosi e geometrici, dell'età rinascimentale. Gli uni e gli altri costellati di splendidi palazzi, case, chiese, piazze, strade, giardini e di opere d'arte conservate nei suoi innumerevoli musei, che costituiscono una delle sue maggiori attrattive. Ferrara è una città silenziosa, a misura d'uomo, dove si passeggia tranquillamente, a piedi o in bicicletta, di giorno e di notte, senza timore alcuno, rivivendo ad ogni passo magiche atmosfere del passato. Ferrara città d'arte e di cultura tra i maggiori d'Italia, grazie in primo luogo al suo Palazzo dei Diamanti, sede di mostre prestigiose, e dalle stagioni di altissima qualità del suo Teatro Comunale. Ferrara è sede anche di manifestazioni storico-rievocative di grande richiamo come il Palio di San Giorgio, il più antico d'Italia, di avvenimenti musicali come il Ferrara Buskers Festival e di una grande kermesse dedicata al mondo delle mongolfiere, il Ferrara Balloons Festival. Ferrara, città del Rinascimento e il suo Delta del Po nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO. Il riconoscimento Unesco alla città e al suo territorio ha attestato autorevolmente il valore di un paesaggio urbano e naturalistico unico al mondo.

Scopri QUI gli itinerari cicloturistici nella provincia di Ferrara

Scopri QUI i principali percorsi d'acqua nella provincia di Ferrara

Scopri QUI il territorio ferrarese